Risparmiatori traditi da M5S-Lega, governo ricomincia da capo

Notizie

“E’ scandaloso quanto sta avvenendo sulle spalle dei risparmiatori in merito alla questione dei risarcimenti. Per far arrivare finalmente i soldi nelle tasche delle famiglie era sufficiente, come ho più volte chiesto con interrogazioni ed emendamenti al milleproroghe, emanare i decreti attuativi della legge del bilancio 2018 del governo Gentiloni, aumentando contestualmente il fondo. M5s e Lega hanno invece preferito fare grandi promesse e poi, una volta al governo, hanno ricominciato tutto da capo con una nuova legge, che è poi finita in un balletto vergognoso, con tanto di scaricabarile tra Salvini e Di Maio. Ora annuncia che quella legge non va bene e che bisogna riscrivere le norme all’interno del decreto crescita, col risultato che chissà quanto dovranno aspettare ancora persone in attesa da molto, troppo tempo”. Lo dice il senatore del Pd Andrea Ferrazzi.
“Questa è l’ora della verità – prosegue Ferrazzi – Vista la mancata risposta del MEF alla nostra domanda di accesso agli atti, ho presentato ricorso alla Commissione per l’accesso agli atti amministrativi della Presidenza del Consiglio, presieduta dal sottosegretario Giorgetti. Dalla corrispondenza tra Governo e Commissione Ue si potrà finalmente valutare quali sono le ragioni dei ritardi. E c’è una via per fare in fretta: Conte convochi il consiglio dei ministri e vari i decreti attuativi, subito. Non c’è altro tempo da perdere”.

Articoli Correlati