Clima. Bene domani Greta in Senato, ma M5S e Lega immobili su ambiente

“Domani la presidente del Senato ha invitato Greta Thunberg al Senato, dove si svolgerà il convegno ‘Il tempo cambia, è tempo di cambiare’. Un’iniziativa significativa, cui va il nostro sostegno. Colpisce e spiace però che non facciano seguito atti concreti, come avremmo voluto. Con la maggioranza di governo M5s-Lega, l’Italia è ferma sui temi ambientali e nulla è stato fatto per far approdare in Aula, per il voto, la nostra mozione sui cambiamenti climatici. Senza contare che il piano Clima-Energia 2030 ancora non venga assegnato alla Commissione Ambiente per il parere e per le audizioni”. Lo dice il senatore Andrea Ferrazzi, capogruppo del Pd nella Commissione Ambiente e vicepresidente della Commissione di inchiesta sul ciclo dei rifiuti.
“Invitare in Senato la giovane svedese attivista per il clima è senz’altro positivo – prosegue Ferrazzi – ma avremmo voluto un momento di confronto vero sui temi concreti. Diviso su tutto, sui temi ambientali questo governo ha paralizzato l’Italia e la bloccherà anche in futuro. Niente nel Def, niente sull’End of Waste e sull’economia circolare, niente sulle rinnovabili e tagli al trasporto pubblico locale. In questa situazione, avremmo voluto almeno che fosse calendarizzata in aula la nostra mozione sui cambiamenti climatici”.

Articoli Correlati