Grandi Navi. Le bizzarre proposte del ministro Toninelli

Venice, April 2013 – Big cruise liners invade the city – Celebrity Silhouette Solstice

“Le bizzarre idee del ministro Toninelli ci erano note ma pensavamo di aver visto e sentito di tutto. Dobbiamo purtroppo ricrederci dopo la proposta fatta dallo stesso ministro di spostare l’approdo delle grandi navi da Venezia a Chioggia e di prevedere fantasiose soluzioni per il trasporto dei turisti”. A parlare è Andrea Ferrazzi, capogruppo Pd in Commissione Ambiente e Territorio a Palazzo Madama.
“Insomma per il ministro Toninelli sarebbe un gioco da ragazzi risolvibile in soli cinque anni. Come? Il servizio di trasporto per un milione e settecentomila visitatori sarebbe facilmente erogabile su motonavi, su gomma e su ferrovia. Un centinaio di motonavi giornaliere attraverserebbero la laguna da sud a nord e viceversa in ciclo costante e 500 pulman al giorno potrebbero usufruire della strada Romea adeguatamente allargata, traffico e sicurezza permettendo. Chi soffre di mal di mare e mal d’auto potrà utilizzare la ferrovia, ovviamente da costruire in un battito di ciglio”.
“Nel frattempo il ministro Toninelli dovrà scavare nella laguna di Chioggia 6 milioni di metri cubi di fanghi per i fondali costruendo alcuni chilometri di banchina oggi inesistenti. Al contempo occorrerà, alla velocità della luce, spostare il deposito di gas”
“Non riusciamo proprio ad abituarci alle sortite del ministro Toninelli e come si suol dire al peggio non v’è mai fine”

Articoli Correlati